Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online

LA PRIMA SCUOLA DI NATURA, ECOTURISMO E CULTURA
DELLE AREE PROTETTE PER AMMINISTRATORI, EDUCATORI,
OPERATORI IMPEGNATI A TUTELA DEL PATRIMONIO COMUNE

Campus universita dei parchi      Il Seminario Internazionale Università dei Parchi nasce nell’anno 1987 come risposta del Parco Nazionale D’Abruzzo (considerato all’epoca esempio di avanguardia e modello di riferimento per le Aree protette, non solo italiane), alla crescente domanda di informazione   e formazione dei giovani e meno giovani interessati alla moderna e attiva conservazione della natura e delle sue risorse.

      Centrato sui temi più attuali e significativi riguardanti Parchi e Riserve Naturali, si svolge continuativamente per oltre vent’anni, dal 1987 al 2001, con ben 22 edizioni distribuite tra primavera e autunno nel Parco Nazionale d’Abruzzo e in una vasta gamma di Aree protette circostanti.

      Oltre mille persone qualificate, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, partecipano al Seminario acquisendo una nuova, ricca e dinamica “cultura dei Parchi” ed entrando (professionalmente o volontaristicamente) nel mondo della conservazione attiva, e in molti casi diventando veri e propri “manager della Natura”.

Un Parco Blu nel Mare Nostrum

gruppopAttorno alla Torre Sveva della Riserva Naturale Orientata di Vendicari si ritrovano un gruppo di ambientalisti, naturalisti e alcuni diving locali coordinati dal Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali – Ufficio Provinciale di Siracusa in sinergia con la  Guardia Costiera di Siracusa, obiettivo congiunto: quello di operare per la pulizia e monitoraggio dei fondali, quindi ottimizzare proposte e percorsi utili a concretizzare la salvaguardia dell’ecosistema marino che insiste in questo tratto di costa attiguo alla Riserva Naturale. Formalmente individuata da diversi anni quale Area Marina Protetta quella di Vendicari, sin dal 2007 si e’ insediato un comitato di proposta, supportato da un corposa bibliografia scientifica,

Premio Ambasciate della NaturaLe Care Montagne che parlano di Dio”: una festa per la Salvaguardia del Creato in onore al Beato Giovanni Paolo II, una combinazione di momenti che viene vissuta da alcuni anni ai piedi della Montagna Sacra al Centro del Mediterraneo, con la presenza e partecipazione di diversi gruppi religiosi, nonché rappresentanze militari e civili delle varie istituzioni, quindi del volontariato, non solo quello naturalistico-ambientale, ma anche della protezione civile, del socio-sanitario e di tanti altri. Tutto ciò grazie ad un testimonial eccezionale qual’è Tom Perry “l’uomo a piedi nudi” supportato da Maurizio Dal Bosco e Carmelo Nicoloso, quindi ad un’autorità di congiunzione qual è il presidente del consiglio Valdostano Albert Cerise (guida prediletta da Papa Wojtyla), fondamentale  la collaborazione della giornalista Rai Alessandra Ferraro.

Villaggio S. Agata - Catania

Maletto città delle fragoleMaletto scrigno della natura nel Parco dell'Etna, località Barbotte - Centro di Educazione Ambientale e Protezione Civile "padre Alfredo Longhitano", sito gestito dal Corpo Forestale della Regione Siciliana, il commissario Vincenzo Crimi comandante del distaccamento Forestale di Bronte insieme al sindaco di Maletto Giuseppe De Luca hanno accolto una nutrita rappresentanza di bambini della Parrocchia S. Croce del Villaggio S. Agata di Catania guidata da padre Pio Guidolin.
La scelta del versante Nord-Ovest dell'Etna, per far fruire una giornata all'aria aperta per questi bambini, è stata operata dal vicepresidente del consiglio provinciale di Catania Carmelo Giuffrida d'intesa con Carmelo Nicoloso coordinatore per il mezzogiorno d'Italia, i quali hanno partecipato insieme all'operatore di soccorso alpino Maurizio Dal Bosco, presenti gli operatori antincendio della Forestale ed i volontari dei VV.FF. di Maletto.

LocandinaVerranno consegnati il 12 maggio 2012 ad Acireale i Premi “Ambasciatore della Natura”assegnati per il corrente Anno 2012 ai personaggi distintisi peril grande impegno nella difesa del patrimonio ambientale, naturale, ecologico e paesaggistico in Italia e nel mondo. Per la prima volta, questo prestigioso riconoscimentodel Centro Parchi Internazionale è stato attribuito a due abruzzesi, mentre accanto a loro figura anche un giovane e promettente siciliano.
Ecco i nomi dei premiati:
Maria Rita D’Orsogna, insigne studiosa italo-americana di fisica, docente in California ma attivissima nel combattere l’invadenza delle trivellazioni petrolifere in Italia e nei mari circostanti;
Sergio Rozzi, sportivo e attivista marsicano, apprezzato specialista dei parchi nazionali e tenace promotore della cooperazione internazionale tra Italia e Perù e della salvaguardia delle Ande; Tommaso Ferraro, sportivo siciliano detentore del primato di immersione subacquea per non vedenti e protagonista di molte altre imprese, impegnato nella cooperazione con l’America Latina.

Il mercatino del carretto siciliano

www.mongibellostore.com

ISCRIVITI E VENDI I TUOI PRODOTTI

SULLA PIATTAFORMA

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.