Abbiamo 119 visitatori e nessun utente online

madonna del latte

Consiglieri nazionali per la Sicilia, Maria Rosa Vitaliti, presidente archeoclub Regina Eleonora  sede di Belpasso,  e Giusi Liuzzo, presidente archeoclub d’Italia sede di Catania hanno presenziato all’inaugurazione del restauro dell’affresco della Madonna del Latte nella chiesa rupestre del Crocifisso di Lentini salvata e finanziata dall’archeoclub di Lentini Il presidente dell’archeoclub di Lentini , prof. Pippo Cosentino, ha sottolineato come l’archeoclub di Lentini in collaborazione con il parroco  Maurizio Pizzo ha  restituito leggibilità all’opera contribuendo  a valorizzare il sito. Il restauro è stato realizzato in linea con il programma di recupero  dell’antico edificio La Madonna che allatta rappresenta l’iconografia del trecento che abbandonando le caratteristiche stilizzate diventa più  umana , tanto da diffondersi in tutta Europa  per oltre due secoli. L’affresco si trova  sulla parete nord  della grotta del Crocifisso, considerata uno dei più importanti oratori della Sicilia bizantina, ed appartiene  ad una fase  pittorica del tardo gotico, databile tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo .La Madonna  è rappresentata figura intera  mentre allatta il bambino, indossa una veste rossa  con perline ai polsini e un manto che la copre dalla testa ai piedi. Questo mantello  è esternamente  di colore blu mentre all’interno è di due colori , rosso nella parte che avvolge  il capo reclinato  verso Gesù e ocra nella parte inferiore. Le fasi più lunghe  dell’intervento sono state  il consolidamento del supporto  e l’integrazione pittorica a causa  delle numerose lacune , il restauro è stato realizzato  dalla dott.ssa Raffaella D’Amico con la collaborazione  di Barbara Di Natale.


Il mercatino del carretto siciliano

ISCRIVITI E VENDI I TUOI PRODOTTI

SULLA PIATTAFORMA DI

www.mongibellostore.com

 ACQUISTA PRODOTTI TIPICI / ARTIGIANALI

   

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.