Abbiamo 68 visitatori e nessun utente online

L’amore per il calcio ha interrotto la tradizione sportiva della famiglia Cavallaro. Dopo due generazione di campioni e il ciclismo nel sangue, per Nino e Turi Cavallaro, i figli di Turi oggi hanno scelto di inseguire la palla, anziché farsi inseguire dagli avversari su di una bicicletta. Sarà perché il ciclismo attraversa un brutto momento, gli scandali per doping tengono lontano la massa di tifosi, da uno sport bellissimo, sarà questo il motivo per cui non ci sono più campioni autentici.

La difficoltà economica nelle famiglie, la crisi strisciante nel nostro paese, non lasciano molto spazio per le cose che allietano lo spirito. Eppure da tempo nella nostra città, si pongono sul tappeto, questioni morali, intrecciate a temi di cultura, molto interessanti. In ogni sana comunità, quando questa si spreme le meninge, qualcosa di buono, prima o dopo comincia a venire fuori. Non è che all’improvviso siamo tutti più ottimisti, però il futuro di Paternò sembra più vicino, soprattutto se sa porre la bussola verso i nuovi orizzonti. Pensate, da un anno la nostra città vive momenti di “vana gloria” spesso nei bar e in ogni luogo, è ormai argomento di dibattito. Una bella ribalta anche la TV.

Eventi in Sicilia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.