Abbiamo 525 visitatori e nessun utente online


COMITATO  PARCHI  ITALIA       www.comitatoparchi.it    www.facebook.com  


COMITATO PARCHI, PRIMAVERA 2018
   FIRMATO IL “PROTOCOLLO CON IL PARCO DEI NEBRODI”
       

E’ stato sottoscritto a Roma, Venerdì 16 Marzo 2018 presso la Sede di rappresentanza della Regione Sicilia, il Protocollo d’Intesa con il Comitato Parchi Nazionali, che consentirà il rilancio del Parco Regionale dei Nebrodi, utilizzando le migliori esperienze dei Parchi, sul modello del Parco d’Abruzzo nel periodo d’oro, e sviluppando gli importanti rapporti internazionali già avviati con le Aree Protette di vari Paesi del mondo.
Alla firma, apposta dal Commissario del Parco Dott. Gianluca Ferlito e dal Coordinatore del Comitato Parchi Prof. Franco Tassi, hanno assistito Esponenti del Parco dei Nebrodi e della  Regione Sicilia, del Centro Parchi Internazionale, dei Carabinieri Forestali, dell’Università e di varie Organizzazioni Scientifiche. Tra loro il Responsabile per il Mezzogiorno Carmelo Nicoloso, il Delegato ai rapporti con la Cina Piero Schneider Graziosi, e il Collaboratore storico Sergio Rozzi, che assicureranno l’attuazione delle iniziative programmate.
              

Il Protocollo prevede la costituzione di un Comitato tecnico-scientifico, che indicherà strategie e progetti finalizzati alla “missione” di realizzare in pieno un modello di Parco moderno, efficiente e validamente impegnato nelle attività di ricerca ecologica, educazione ambientale e conservazione attiva. In particolare, come ha spiegato Franco Tassi, obiettivi prioritari saranno la salvaguardia delle Foreste, la ricostituzione dell’Equilibrio Ecologico, la Zonazione (ovvero la suddivisione del territorio in vari gradi di tutela), la creazione di una Scuola della Natura e di Centri Visita nei vari villaggi del Parco, la costituzione di Rifugi Naturalistici, lo sviluppo del Volontariato responsabile, l’accesso ai Fondi Europei grazie a Progetti validi e lungimiranti, la realizzazione di Eventi di rilievo e di Corsi di aggiornamento dell’Università dei Parchi.
                “Il Turismo rappresenta, come è noto, la più grande e vitale industria del mondo – ha sottolineato Franco Tassi – e oggi l’Ecoturismo ne costituisce il segmento in più rapida crescita. Creando una serie di attrazioni innovative come il ritorno del Cervo, la scoperta della ricchezza della Natura meridionale, la vera storia dell’Abete dei Nebrodi, del Lupo e del Gattopardo, l’utilità degli Avvoltoi e le radici della Magna Grecia, sarà possibile rendere questo territorio una meta unica, privilegiata e sempre più apprezzata. Sappiamo che l’Ecoturismo trascina con sé il Turismo escursionistico e fotografico, e poi quello culturale e archeologico, e via dicendo… Il nostro sogno è ricreare il Grand Tour, per far capire a tutti cosa può offrire la Sicilia, di cui i Nebrodi potrebbero diventare davvero una punta di diamante”.
                   L’esperienza dei Parchi condotti con visione aperta e manageriale, capaci di unire la tutela rigorosa con un uso corretto del patrimonio naturale e delle risorse ambientali, attraverso visita e soggiorno equamente diffusi nel suo territorio e nelle diverse stagioni dell’anno, dimostra che è possibile assicurare benessere alle comunità locali e lavoro ai giovani, coinvolgendo tutti nell’idea del Parco. E di fronte alla crescente domanda di esperienze culturali e turistiche gratificanti, l’offerta ideata e sostenuta dal Centro Parchi con il rilancio del classico Grand Tour – o meglio, con il NuoGloGranTur (= Nuovo Global Grand Tour), che travalica i limiti del vecchio continente – costituisce, senza dubbio, la carta vincente.

Roma, 18 Marzo 2018
Centro Parchi Internazionale


Turismo/Ospitalità

BELPASSO

Itinerari Turistici

Il mercatino del carretto siciliano

ISCRIVITI E VENDI I TUOI PRODOTTI

SULLA PIATTAFORMA DI

Piattaforma-prodotti Tipici e Artigianali - comuni Etnei

 ACQUISTA PRODOTTI TIPICI / ARTIGIANALI

 

Tenuta Papale

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.