Abbiamo 170 visitatori e nessun utente online

consegna_premiopCon la consegna del prestigiosoriconoscimento “Ambasciatore dellaNatura”  assegnato per l’anno 2012 dal Centro ParchiInternazionale diretto da Franco Tassi a Maria Rita D’Orsogna, focalizziamol’attenzione sull’insigne studiosa Americana di origine Abruzzese e sul grande impegno nella difesa del patrimonio ambientale,naturale, ecologico e paesaggistico in Italia e nel mondo .
La docentedi fisica in California, attivissima nel combattere l’invadenza delletrivellazioni petrolifere in Italia e nei mari circostanti, in questi primigiorni del 2012 partecipa ad una serie di conferenze per sostenere le aree diparticolare pregio naturalistico nel mezzogiorno d’Italia (Abruzzo, Basilicata,Puglia e Sicilia); in particolare a Pantelleria ha tenuto tre incontri con diversicircoli dell’isola, grazie al prezioso supporto di Guido Picchetti, grande sostenitorenella tutela del mare e nello specifico impegnato attivamente per la costituzionedel Parco Marino della “perla nera nel Mediterraneo”. 

La sosta all’aeroporto Falcone/Borsellino di Palermo della D’Orsogna, haconsentito di programmare la consegna del riconoscimento. Grazie alladisponibilità del Corpo Forestale dello Stato, che ha disposto l’ospitalità perquesto significativo evento presso il distaccamento CITES dell’aeroportopalermitano, accolti dal sovrintendente Perlongo, insieme a Carmelo Nicolosoche  ha consegnato la targa, eranopresenti l’avv. Giustino Piazza (già presidente del Comitato di proposta perl’Area Marina Protetta di Pantelleria), il dott. Michele Palazzo (presidente diPro Natura Mare Nostrum), quindi il dott. Salvatore Braschi in rappresentanzadel senatore Salvatore D’Alì (presidente commissione ambiente al Senato),quest’ultimo ha formulato la disponibilità di audizione della D’Orsogna pressola Commissione Ambiente del Senato, per consegna_premio_2pquanto attiene le tematiche e le problematicherelative alle trivellazioni da idrocarburi in Italia.
Sarà sicuramente importante questo programmato incontro al Senato della Repubblica,ma è fondamentale focalizzare gli obiettivi cardini che riguardano il Canale diSicilia e Pantelleria in tema di salvaguardia, per contrastare le incombentiminacce provenienti dalle trivellazioni off shore. Esiste già il decreto perquanto attiene l’istituzione del Parco Nazionale sull’isola, ma,  l’iter per l’istituzione, presenta avversitàdall’attuale amministrazione e dalla comunità locale; per quanto attiene ilParco Marino esiste un’ampia e qualificata documentazione scientificadepositata presso il Ministero dell’Ambiente già da oltre un ventennio(Giuseppe Giaccone Università di Catania), bisogna accelerare in questadirezione,  anche perché, sembra che siamaturato un certo interesse da parte delle associazioni, della comunità localee di una rappresentanza politico/istituzionale; da collegare con l’inserimentodel Canale di Sicilia quale area di tutela marina per UNEP/MAP, attraverso ilgoverno nazionale e l’UE sarà importante coordinare le convergenzegiuridico/legali al fine di ottimizzare al meglio l’istituzione di un ParcoMarino transnazionale, inglobando il progetto (già esistente sulla carta) del Santuario Marino dei Cetacei. 
Il premio “Ambasciatore della Natura”consiste in una bellissima targadi roccia lavica, con sovraimpressa in ceramica la tavola raffigurantel’allegoria “La Terra ha un CuoreVerde, la Natura”, ideata da Franco Tassi, realizzata dall’Artistainternazionale Deirdre Hyde e promossa da Carmelo Nicoloso, Siciliano,Coordinatore del Comitato Parchi per il Mezzogiorno d’Italia, realizzata daArtesole del maestro Giuseppe Sorbello – Macchia di Giarre (CT).


Turismo/Ospitalità

BELPASSO

PROMO - weekend

Itinerari Turistici

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.