Abbiamo 173 visitatori e nessun utente online

ACI TREZZA 03/12/2011.
sos_reti_pE’ stata recuperata un tratto di 50 metri di una rete abbandonata da pescatori di frodo nei fondali dell’Amp Isole Ciclopi. Ad organizzare l’iniziativa, nell’ambito della campagna “Sos Reti”, l’associazione “Pro Natura Mare Nostrum”, presieduta da Michele Palazzo, insieme con l’Amp Isole Ciclopi ed il Cutgana dell’Università di Catania.

La rete, agganciata ad un tratto di fondale tra la zona “A” (riserva integrale) e la zona “B” (riserva generale) dell’Amp Isole Ciclopi, era composta da tre tipologie (strascico, tramaglio e cianciolo) ed in più punti presentava sovrapposizioni oltre ad essere sfrangiata. I subacquei, nel corso dell’operazione, hanno recuperato solo una parte della rete. Gli altri spezzoni, invece, saranno riportati a galla successivamente.
A presenziare al recupero della rete, oltre a Palazzo, il sindaco Filippo Drago, il direttore dell’Amp Isole Ciclopi, Emanuele Mollica, con gli operatori Salvo Gatto e Mauro Contarino, il coordinatore mezzogiorno d'Italia Comitato Parchi, Carmelo Nicoloso, ed il membro dell’assemblea dell’Amp Isole Ciclopi, Davide Bonaccorso. Nel corso dell’operazione è stato recuperato anche un tronco di albero di 10 metri.


Turismo/Ospitalità

BELPASSO

PROMO - weekend

Itinerari Turistici

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.