Abbiamo 206 visitatori e nessun utente online

  • Etna

    Patrimonio dell'Unesco.
  • Sicilia Terra del sole

  • Monumeti di Sicilia

  • Monumenti di Sicilia

  • Il Carretto Siciliano

prev next

Giornata speciale quella trascorsa dai bambini del Sahrawi, che hanno incontrato
l'Etna e il Parco Botanico e Geologico Gole'Alcantara alla scoperta di un mondo per loro nuovo, accompagnati dal comandante Alfio Stagnitta del Soccorso Montano Forestale e dalle guide naturalistiche di Federescursionismo Sicilia, coordinati dal vicepresidente Carmelo Nicoloso, con il supporto dell’Ispettorato Forestale di Catania, presente e partecipe il direttore ing. Francesco De Francesco e la dirigente la dott.ssa Valentina Tamburino. Oltre all’accoglienza e ospitalità del Parco privato gestito dalla f.lli Vaccaro, con la partecipazione dell’ing. Maurizio, prezioso il ruolo svolto dalle guide naturalistiche Danilo Longo-Davide Pinzone e Dany Sirna.

Il popolo sahrawi è costituito dai gruppi tribali arabo­berberi tradizionalmente residenti nelle zone del Sahara Occidentale gravitanti sul Sāqiyat al­ḥamrā (Saguia el Hamra in spagnolo) e sul Wādī al­dhahab (Río de Oro) che, già nel corso della dominazione della Spagna, avevano cominciato negli anni trenta a reclamare la loro indipendenza.
Il 14 dicembre 1960 l'ONU votò la risoluzione n. 1514 con la quale si riconosceva il diritto all'indipendenza per le popolazioni dei paesi colonizzati.
Nel 1963 il Sahara Occidentale fu incluso dalle stesse Nazioni Unite nell'elenco dei paesi da decolonizzare e nel dicembre di due anni dopo l'Assemblea Generale riaffermò il diritto all'indipendenza del popolo sahrawi, invitando la Spagna a metter fine alla sua occupazione coloniale dell'area. Indipendenza alla quale si oppone il governo del
Marocco.
Il programma “Bambini Sahrawi ambasciatori di Pace” mira a realizzare l’accoglienza nei mesi di luglio ed agosto, di bambine e bambini provenienti dai campi profughi sahrawi e permette loro di testimoniare la causa del proprio
popolo.
Gli obiettivi principali del programma sono:

1) Consentire ai bambini sahrawi accolti in Italia:
­ un’apertura sul mondo esterno e su una cultura nuova e diversa;
un'estate di riposo e svago e un clima più favorevole;
un controllo accurato dello stato di salute (esteso anche ai loro accompagnatori);
attività ricreative, culturali, sportive e artistiche.
2) Favorire la conoscenza della realtà dell’infanzia sahrawi da parte: ­ delle istituzioni e della società civile, dell’opinione pubblica e del mondo dell’informazione.
3) Promuovere atti concreti nei confronti dei diritti del popolo sahrawi.
Il Programma si rivolge ai Partner Locali che condividono e accettano la solidarietà con il popolo sahrawi e il suo diritto all’autodeterminazione.
Fra le attività di animazione, culturali e sportive, occasioni di incontro tra i bambini sahrawi e la società civile e le istituzioni italiane si colloca la nostra escursione nel Parco Fluviale dell'Alcantara e nel Parco dell'Etna. Una giornata all'insegna della Libertà e della Pace.


Turismo/Ospitalità

BELPASSO

PROMO - weekend

Itinerari Turistici

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.