Abbiamo 407 visitatori e nessun utente online

   CONFERENZA DI AGATA TERESA MOTTA
ARCHEOLUB Belpasso - Nell’ambito degli incontri culturali presso la biblioteca comunale di Belpasso organizzate dal dirigente della cultura, Gianni De  Luca, la presidente dell’Archeoclub D’Italia sede Belpasso , Maria Rosa Vitaliti  ha presentato la prof,ssa Agata Teresa Motta che ha parlato di “ In viaggio con Federico  II di Svevia” con interventi del gruppo archeoclub giovani della  Scuola Media Martoglio: Diane Longo, Desiree’ Costanzo, Irene Stissi e Carla Guzzetta. La relatrice rivolgendosi al numeroso pubblico ma soprattutto ai giovani presenti ha affermato che” Federico II fu un grande protagonista del suo tempo, audace  innovatore, la sua azione ha abbracciato interessi universali ed attuali ancora oggi che vanno da quello militare e politico a quello giuridico culturale e naturalistico”.

L'autrice, prof.ssa. Agata Teresa Motta ha precisato che l'opera è corredata da tre schede relative alla genealogia materna , paterna ed alla discendenza di Federico II di Svevia, rievoca, attraverso le diapositive proiettate sullo schermo, i momenti più importanti della vita dell'imperatore tra cui la promulgazione della Costituzione di Melfi e la nascita della Scuola poetica siciliana. A tal proposito invita i giovani di archeoclub Belpasso a recitare alcuni brani: Carla Guzzetta legge un sonetto attribuito a  Federico II  "Oi lasso non pensai sì forte mi paresse…", Diane Longo legge  la prima poesia d'amore di Cielo d'Alcamo "Rosa fresca aulentissima” , Desiree’ Costanzo ed Irene Stissi di  Giacomo da Lentini, il primo poeta della letteratura italiana ed il più alto esponente della Scuola poetica siciliana, a cui si  deve la creazione  del sonetto più diffuso: "Io m'agio posto in core a Dio servire…" ed infine un sonetto  attribuito a  Federico II  "Oi lasso non pensai sì forte mi paresse”. Continuando un rapido viaggio nello spazio l'autrice illustra velocemente  molti castelli   dalla Svevia alla Conca d'oro,  realizzati o ristrutturati da Federico II, proiettandone in contemporanea le relative foto. Conclude l'autrice  Agata Teresa Motta con il motto di Federico II "bisogna fare senza attendere" e che, la vita di questo imperatore possa essere da esempio per le giovani generazioni affinché capiscano che la tenacia, il non arrendersi mai ai primi ostacoli,  e la forza di volontà  sono valori che possono portare al successo nella vita.


Turismo/Ospitalità

BELPASSO

Itinerari Turistici

Stagione Teatrale 2018/2019

Il mercatino del carretto siciliano

ISCRIVITI E VENDI I TUOI PRODOTTI

SULLA PIATTAFORMA DI

Piattaforma-prodotti Tipici e Artigianali - comuni Etnei

 ACQUISTA PRODOTTI TIPICI / ARTIGIANALI

 

Tenuta Papale
 Seminara Dolciaria

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti . E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.